Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il comando del dipendente nella giurisprudenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il comando del dipendente nella giurisprudenza 14 quest’orientamento il comando sarebbe una vicenda che avrebbe rilevanza di mero fatto dal punto di vista del rapporto di lavoro, nel senso che essa inciderebbe soltanto sulle modalità materiali d’esecuzione della prestazione di lavoro, destinatario della quale resterebbe giuridicamente il datore di lavoro sia pure tramite il terzo; quest’ultimo è quindi visto come mero strumento indicato dal creditore-datore per l’adempimento dell’obbligazione di lavoro. “Il comando finisce così per l’annegarsi nell’indistinta categoria d’ipotesi, nelle quali la prestazione di lavoro viene, di fatto, eseguita presso un soggetto diverso dal datore di lavoro” 9 . Tale categoria non ha tuttavia autonomia concettuale, ma richiama semmai il concetto di comando improprio trattandosi di una vicenda che risulta circoscritta nell’ambito dei soggetti originari del rapporto non coinvolgendo alcuna figura giuridicamente rilevante di terzo. Si ha comando improprio quando è connaturato con l’esercizio della prestazione il fatto che essa debba svolgersi presso il terzo. Pensiamo al dipendente di una società di servizi che svolge la sua prestazione presso il cliente della società: il cliente è un mero indicato per l’esecuzione dell’obbligazione lavorativa, essendo solo il tramite per lo svolgimento della prestazione. Nel comando proprio, invece, il terzo 9 V. Magrini: “La sostituzione soggettiva nel rapporto di lavoro” Angeli, Milano 1980,73.

Anteprima della Tesi di Francesca Mignoni

Anteprima della tesi: Il comando del dipendente nella giurisprudenza, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Mignoni Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9945 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.