Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di un dispositivo ad infrarossi per misure in vivo di temperatura per applicazioni cardiochirurgiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

effettuare l’intervento in un tempo stabilito dopo il quale l’arteria deve essere rilasciata per non provocare un infarto localizzato. Stabilizzatore usato durante un intervento a cuore battente Questo metodo, detto intervento a cuore battente, è nato in Sud America dove per anni i cardiochirurghi hanno eseguito i bypass aorto-coronarici senza l’uso della circolazione extracorporea per motivi economici (alto costo dell’apparecchiatura, indisponibilità dei vari componenti). Gradualmente questa tecnica si e’ andata diffondendo nel resto del mondo, perché presenta il vantaggio di evitare gli effetti sfavorevoli della circolazione extra-corporea. Altre tecniche in sviluppo consistono nell'uso di incisioni più piccole e nell'ausilio del robot, che permette, tra l’altro, di eseguire l’intervento a distanza. Tutte queste tecniche vengono accomunate dal termine "cardiochirurgia mini-invasiva". Il loro scopo è quello di far sì che i pazienti abbiano meno dolore, una degenza ospedaliera più breve ed un più rapido ritorno alle condizioni normali. Comunque,

Anteprima della Tesi di Salvatore Melchionda

Anteprima della tesi: Sviluppo di un dispositivo ad infrarossi per misure in vivo di temperatura per applicazioni cardiochirurgiche, Pagina 10

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Salvatore Melchionda Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1966 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.