Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Repubblica di Salò attraverso le pagine del Corriere della Sera: gli eventi, le cronache, i commenti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Gran Consiglio, al Governo, al Parlamento, alle Corporazioni i compiti e le responsabilità stabilite dalle nostre leggi statali e costituzionali…» 3 , Farinacci aggiungeva un solo elemento, ovverosia il Partito (come segno di continuità e di rispetto verso Mussolini), ai vari soggetti istituzionali che si dovevano far carico dei compiti e delle responsabilità stabiliti «dal nostro Statuto e dalla nostra legislazione» 4 . Inoltre, se Grandi invitava Mussolini a pregare il Re di assumere l’effettivo comando delle forze armate, Farinacci più moderatamente sollecitava il Capo del Governo a chiedere tale impegno al Re 5 . Nonostante quindi Farinacci si fosse prodigato nello scrivere in maniera che il suo intervento risultasse il meno irriverente possibile nei confronti del Duce, il messaggio in esso contenuto in tutto e per tutto ricalcava quello stesso di Grandi. Il terzo ordine del giorno era del Segretario del Partito Carlo Scorza ed in esso egli semplicemente richiamava la necessità di attuare riforme ed innovazioni nel Governo, nel Comando Supremo e nella vita intera del Paese per rendere vittorioso lo sforzo unitario del popolo italiano 6 . Alle 2.40 del mattino di domenica 25 luglio, dopo circa dieci ore di riunione, avvenne la votazione. Il Corriere della Sera del 27 luglio mattina riporta in prima pagina un commento su queste giornate decisive («”Deve andarsene”, dicevano, e non sapevano che in realtà se n’era già andato» 7 ) e pubblica il testo di Grandi votato dal Gran Consiglio del Fascismo: «…dichiara che a tale scopo è necessario l’immediato ripristino di tutte le funzioni statali, attribuendo alla Corona, al Gran Consiglio, al Governo, al 3 F.W.Deakin, Storia della Repubblica di Salò, Einaudi, Torino 1970, pagg. 609-610 4 Ivi, pag. 610 5 Ivi 6 Ivi, pag. 611 7 Le due giornate decisive a Roma, Corriere della Sera, 27/07/1943

Anteprima della Tesi di Alberto Mazzi

Anteprima della tesi: La Repubblica di Salò attraverso le pagine del Corriere della Sera: gli eventi, le cronache, i commenti, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alberto Mazzi Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5546 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.