Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ignorantia legis scusabile ed inescusabile. Orientamenti dottrinari e giurisprudenziali con particolare riferimento al settore ambientale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 integrazione fra due settori dell’ordinamento (rinvio recettizio, rinvio formale, presupposizione); esso acquista un senso da un punto di vista interno di uno specifico settore (penale, nel nostro caso) ed in funzione di specifici problemi di interpretazione ed applicazione di norme positive. Quindi “a seconda dei casi la norma richiamata potrà conservare nella sfera dell’ordinamento richiamante la sua originaria natura, ovvero acquistare il valore di mero fatto giuridico o addirittura di precetto” 3 . Non vi è, in buona sostanza, alcun modo di distinguere la norma extrapenale che si “incorpora” nella legge penale, che diventa parte essenziale del precetto poichè qualifica il fatto di reato, da quella che invece tale funzione di qualificazione non deve assumere. La norma richiamata, in quanto extrapenale, mantiene sempre una sua autonomia all’interno del proprio, originario ordinamento; ma, in particolari e positive circostanze, poiché esplica un effetto di qualificazione di una fattispecie penale, diventa elemento determinante di quest’ultima fino a quando esplica, per l’appunto, tale effetto. 3 Pulitanò, L’errore di diritto nella teoria del reato, cit., p. 194

Anteprima della Tesi di Giampiero Calia

Anteprima della tesi: Ignorantia legis scusabile ed inescusabile. Orientamenti dottrinari e giurisprudenziali con particolare riferimento al settore ambientale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giampiero Calia Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2026 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.