Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ignorantia legis scusabile ed inescusabile. Orientamenti dottrinari e giurisprudenziali con particolare riferimento al settore ambientale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Nel primo degli esempi descritti il soggetto incorre in errore su una norma extrapenale, la norma civilistica che sancisce la differenza tra cose di nessuno e cose smarrite (nel primo caso l’oggetto è immediatamente occupabile, nel secondo caso egli “deve restituirlo al proprietario e, se non lo conosce, deve consegnarlo al sindaco”, così come prevede l’art.927c.c.); errore questo che, a sua volta, cagiona un errore sul fatto del reato di appropriazione di cose smarrite. Nel secondo dei due esempi il soggetto incorre pur sempre in errore su norma extrapenale (art927c.c); ma, questa volta, lo stesso cagiona un errore sulla legge penale (art.647c.p) che incrimina proprio colui che si appropria di cose smarrite senza seguire le prescrizioni della legge civile. In quest’ultimo esempio la norma penale recepisce, ed attrae al proprio precetto, il contenuto della legge civile. In definitiva, se l’errore su una legge diversa dalla legge penale si risolve in un errore sul fatto di reato (senza che concorra a determinare il precetto della norma penale incriminatrice), la punibilità, ai sensi dell’ult.com.

Anteprima della Tesi di Giampiero Calia

Anteprima della tesi: Ignorantia legis scusabile ed inescusabile. Orientamenti dottrinari e giurisprudenziali con particolare riferimento al settore ambientale, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giampiero Calia Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2026 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.