Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il crack Rizzoli nelle cronache e nei commenti del Corriere della Sera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Viene, dunque, in rilievo questa sostanziale differenza fra i giornali che si trovavano nell’orbita dell’Ilva o dell’Ansaldo, tutti presi a difendere le loro rispettive posizioni: antigiolittismo e protezionismo. E, dall’altra parte, il Corriere che, come sappiamo, era su posizioni libero-scambiste. L’Ilva e l’Ansaldo cominciarono anche a far sentire la loro ingerenza sui giornali cercando di entrare a far parte della proprietà di molti fogli per diffondere idee favorevoli alla loro politica che potessero influenzare il governo e l’opinione pubblica in maniera opportuna. Un caso emblematico è quello de L’Idea Nazionale, quotidiano nazionalista, che rappresentò l’opposizione a Giolitti da parte dei ceti medi e di alcuni cartelli industriali che non approvavano la politica giolittiana in materia doganale e fiscale e preferivano, invece, una politica coloniale espansiva e l’eliminazione delle lotte sindacali 10 . Questi grandi gruppi industriali presero a finanziare i giornali attraverso la spesa in pubblicità. Significativo è il caso dell’Ilva che spese somme di denaro altissime in pubblicità 11 . Si sviluppa, in questo periodo, il condizionamento della stampa per mezzo della pubblicità che è la prima fonte d’entrata per i quotidiani. L’industria pesante aveva quindi dato luogo ad una vasta concentrazione giornalistica per cercare di dirigere l’opinione pubblica e la 10 Castronovo Valerio, La stampa italiana dall’unità al fascismo, cit., p. 189 11 Ivi, p. 251

Anteprima della Tesi di Fabio Barraco

Anteprima della tesi: Il crack Rizzoli nelle cronache e nei commenti del Corriere della Sera, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Fabio Barraco Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1788 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.