Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problematiche giuridiche correlate alla Computer & Network Forensics

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Con la legge 23/12/1993, n. 547, l’Italia, ha provveduto ad aggiornare in chiave tecnologica il codice penale e il codice di procedura penale, punendo penalmente le più diffuse condotte criminose nel settore informatico come l’accesso abusivo (Art. 615-ter c.p.), il danneggiamento (Art. 635-bis c.p.), la frode informatica (Art. 640–ter c.p.), il falso informatico (Art. 491-bis c.p.), l’attentato a impianti di pubblica utilità (Art. 420 c.p.), la detenzione e la diffusione abusiva di codice di accesso (Art. 615-quater c.p.), la violenza sui beni informatici (Art. 392 c.p.), e ampliando i poteri degli inquirenti nella fase di acquisizione delle prove con la possibilità di effettuare intercettazioni informatiche e telematiche (Art. 266-bis c.p.p.). Ma per consentire un’applicazione efficace di tali leggi è innanzitutto necessario acquisire elementi che provino l’avvenuto reato: bisogna quindi raccogliere delle prove, assicurandosi soprattutto che ciò sia fatto legalmente e in modo tale da consentirne l’accettazione in giudizio. La Computer & Network Forensics si occupa proprio di questo: è infatti la scienza per la protezione, l’identificazione, l’estrazione, la raccolta, l’analisi e la documentazione di prove (generalmente files elettronici e dati) su computer, ritenute utili in procedimenti penali o civili. Una disciplina che dunque si dimostra di grande aiuto agli investigatori e alle forze di Polizia nell’effettuazione di indagini contro i crimini informatici, consentendo di estendere le tecniche di investigazione su computer alla determinazione di potenziali prove valevoli ai fini legali. Con questo lavoro si è cercato di svolgere un’analisi di tale scienza, tralasciando gli aspetti meramente tecnici (le modalità e gli strumenti d’indagine sui media) per concentrarsi in particolar modo su quelli prettamente connessi all’ambito legale (il piano di sicurezza informatica per le aziende, la raccolta delle prove informatiche e la loro validità in giudizio). Nel primo capitolo, di natura introduttiva, dopo aver brevemente illustrato la nascita e l’evoluzione della Computer & Network Forensics, si è cercato di metterne in luce il significato e l’importanza, soffermandosi in particolare sulle modalità e sull’attuale vasto ambito di applicazione.

Anteprima della Tesi di Francesca Pintus

Anteprima della tesi: Problematiche giuridiche correlate alla Computer & Network Forensics, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Pintus Contatta »

Composta da 206 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3581 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.