Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Software proprietario e software open source: analisi dei costi totali in azienda

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 software, questo concetto sarà approfondito nei capitoli successivi di questo studio. Il primo tra questi studenti fu Richard Stallman il quale voleva un sistema operativo che potesse essere facilmente trasferito da una piattaforma hardware ad un’altra. Dato che la maggior parte dei sistemi operativi era concepita come software specifico di una determinata casa produttrice per i propri modelli di computer, la “portabilità” rappresentava un’eccezione piuttosto che la norma. UNIX era il solo sistema che era utilizzato su tipi differenti di computer così era portabile anche in pratica e non solo in teoria. Inoltre Stallman scelse UNIX come modello perchè aveva deciso di creare un sistema operativo compatibile in modo che chiunque avesse già scritto programmi per UNIX, sarebbe stato in grado di farli funzionare anche sul suo sistema. Il suo nuovo prodotto si sarebbe chiamato GNU (GNU’s Not Unix), ad affermare che il suo sistema non era UNIX poiché erano state apportate radicali modifiche.

Anteprima della Tesi di Giancarlo Muscaridola

Anteprima della tesi: Software proprietario e software open source: analisi dei costi totali in azienda, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giancarlo Muscaridola Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3515 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.