Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La dottrina Bush. Un'analisi storica e critica.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

speranza di un boom economico duraturo si è rivelata un miraggio; tutte le grandi potenze si sono concentrate sull’incasso dei sostanziosi dividendi della crescita economica, disperdendo buona parte delle loro energie politiche. Le grandi potenze, insomma, si sono prese una “vacanza strategica” nel corso degli anni Novanta. Le numerose crisi regionali che hanno caratterizzato il passato decennio, invece di essere interpretate come il sintomo di un sistema internazionale ormai inadeguato, sono state affrontate dalle grandi potenze senza una precisa strategia. Le Nazioni Unite sono state oggetto di un tentativo di riforma - fallito - affrontato seguendo schemi interpretativi in gran parte superati dal nuovo contesto internazionale. Le grandi potenze condividono, quindi, la responsabilità di non essersi adoperate sufficientemente per soddisfare le speranze di pace e di sviluppo che l’opinione pubblica globale aveva riposto nella fine della contrapposizione bipolare. Paradossalmente il mondo appare ora tutt’altro che più sicuro. Gli attentati dell’11 settembre 2001 hanno sconvolto gli Stati Uniti d’America e il mondo intero. Quei tragici eventi hanno contribuito a mutare il corso della politica internazionale ed hanno ridato una priorità elevata alle questioni globali.

Anteprima della Tesi di Francesco Francescaglia

Anteprima della tesi: La dottrina Bush. Un'analisi storica e critica., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Francescaglia Contatta »

Composta da 311 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5649 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.