Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riparazioni per le vittime dei conflitti armati internazionali e non

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La fase rivoluzionaria dei diritti dell'uomo è certamente quella che si realizza al tempo della seconda guerra mondiale e che ha inizio con le quattro fondamentali proposte del Presidente Wilson, si sviluppa nella Carta atlantica del 1941, trova conferma nella Dichiarazione delle Nazioni Unite del 1942 e si concretizza prima nella Carta di San Francisco del 1945 e poi, definitivamente, nella Dichiarazione Universale del 1948. 1.2. Universalità dei diritti umani Nella Carta dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, sottoscritta il 25 giugno del 1945 a San Francisco, il dogma dell'uguaglianza giuridica delle persone e delle nazioni è rivendicato in modo solenne in vista del ripristino di un principio violato e misconosciuto durante la guerra, ma il rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali è ripetutamente richiamato in diverse disposizioni del testo. Nel Capitolo I, relativo a fini e principi dell'Organizzazione, l'articolo 1, al comma 3, sancisce che i fini delle Nazioni Unite sono, oltre al mantenimento della pace e della sicurezza internazionale ed allo 9

Anteprima della Tesi di Luca Donvito

Anteprima della tesi: Riparazioni per le vittime dei conflitti armati internazionali e non, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Donvito Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1642 click dal 25/02/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.