Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il conto economico nazionale e il conto satellite della protezione sociale in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

producono e quelli che utilizzano i beni prodotti in un sistema chiuso, considerando solo i beni finali e non quelli intermedi, cioè quei beni che vengono scambiati all’interno del blocco dei produttori per essere ulteriormente trasformati. Quello che interessa è la produzione che arriva sul mercato. I primi producono beni di consumo e di investimento, ottenendo delle entrate e contemporaneamente richiedono fattori produttivi (lavoro e capitale), che remunerano attraverso i redditi; i secondi consumano e acquistano beni di investimento mentre forniscono fattori produttivi. Inoltre, gli utilizzatori compensano i produttori con un flusso monetario, di conseguenza assumono al tempo stesso la veste di consumatori e acquirenti di beni capitali e quella di fornitori di fattori produttivi. Attraverso questa schematizzazione si mette bene in rilievo l’obiettivo del sistema economico, cioè soddisfare, attraverso la creazione di utilità i bisogni umani. Quindi, si hanno due circuiti, l’uno reale e l’altro monetario, di cui il reale rappresenta la 5 ALVARO G., Contabilità nazionale e statistica economica, CACUCCI EDITORE, Bari, 1992.

Anteprima della Tesi di Laura Castaldo

Anteprima della tesi: Il conto economico nazionale e il conto satellite della protezione sociale in Italia, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Laura Castaldo Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2700 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.