Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I contratti di mediazione immobiliare e la tutela del consumatore

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 A riprova della struttura così essenzialmente definita, insiste una impostazione di Gaio che volge ad un criterio per decidere dell’esistenza di un mandato 5 : se vi è stato solo un invito generaliter a compiere attività contrattuali ciò significa che colui che fa il nome della parte interessata all’affare non entra nella operazione commerciale, quindi la parte cui egli si rivolge, conclude il contratto in base ad una scelta autonoma e non può in modo alcuno considerarsi legittimata all’actio mandati in caso di inadempimento, ma solo ad una actio dolo nel caso in cui il mediatore abbia dolosamente compiuto raggiri sulla contrattazione con danno di una o entrambe le parti 6 . D’altra parte il proxeneta non è tenuto ad alcuna garanzia, l’onorario riconosciutogli non giunge a configurarsi come merces e non ha alcun obbligo di all’adempimento del proprio compito essendo esclusa la tutela attraverso l’actio ex locato-conducto: la prestazione mediatoria non viene equiparata ai tipi di attività che formano oggetto di locazione 7 . Anche se legata ad un giudizio di sfavore, Ulpiano stesso definisce sordidum il ruolo sociale del mediatore 8 , e relegata ai margini della società 9 , motivo per cui il proxeneticum mai rientrerà nel tradizionale sistema delle azioni, la figura del 5 Cfr., M. Brutti, voce Mediazione, op. cit. , p. 16. 6 Cfr. D. Iannelli, La Mediazione, p. 601, in Giurisprudenza sistematica di diritto civile fondata da Walter Bigiavi, II, Torino, 1993. 7 Cfr., M. Brutti, voce Mediazione, op. cit., p. 20. 8 Cfr., G. Catricalà, La Mediazione, in Trattato del diritto privato, diretto da P. Rescigno, XII, 1985, 403 e ss. 9 M. Brutti, voce Mediazione op. cit., p. 22. «E’ un’attività tutta finalizzata allo scambio e quindi riprovevole secondo le concezioni tradizionali legate all’apologia della proprietà fondiaria e della produzione agricola».

Anteprima della Tesi di Giorgio Scaglione

Anteprima della tesi: I contratti di mediazione immobiliare e la tutela del consumatore, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giorgio Scaglione Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7268 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.