Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riorganizzazione di un'impresa che produce su commessa:il caso Nuova C.M.P.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Alfa Layer Srl Via Caboto 53 10129 Torino www.alfalayer.com [email protected] Ha inoltre diverse sedi in Italia e nel Mondo, una centrale a Burolo (Torino), le altre in Italia a Legnano (Milano), a Loreto (Ancona), a Guidonia Montecelio (Roma), a Ferrara e nel mondo, in Francia, Usa, Brasile, Singapore, Australia e a Hong Kong. La Nuova CMP nel corso degli anni ha assemblato molte macchine per la Pluritec, specializzandosi nella realizzazione della macchina per la foratura di circuiti stampati PDN e della quale inoltre è unica fornitrice. Si tratta di un prodotto altamente complesso che richiede elevata specializzazione dei dipendenti unita a una provata capacità ed esperienza e utilizzo di macchine e strumenti sofisticati. La Nuova CMP annovera inoltre tra i suoi maggiori clienti la MOD.EN S.r.l (TO) operante nel settore automobistico, R.T.I. S.r.l. (TO) operante nel settore industria dell’automazione, Nextrom S.p.a. (Cusano Milanino) operante nel settore industria dell’estrusione plastica. 1.3 Tipologia dell’azienda La Nuova C.M.P. è un’impresa che opera esclusivamente su commessa. La caratteristica essenziale delle imprese di questo genere è che la domanda si forma prima della produzione industriale, c’è assenza di rischio di mercato. Il tipo di rischio che essa corre è quello d’esercizio, derivante dalla possibilità che l’impresa non abbia richieste dai potenziali clienti, e che sopporti, in primo luogo, una perdita pari ai costi fissi. La domanda delle imprese che producono in serie si forma dopo la produzione e l’impresa corre il cosiddetto rischio di mercato. Nel caso non riesca a vendere le quantità prodotte, l’azienda non remunererà né i costi fissi né i costi variabili. Il rischio maggiore è per l’impresa operante a ciclo discontinuo, in quanto le incertezze che gravano sull’attività futura sono superiori: esse derivano dall’impossibilità di conoscere in modo qualitativo e quantitativo una parte delle commesse in cui l’azienda sarà impegnata nel periodo futuro.

Anteprima della Tesi di Elena Orassi

Anteprima della tesi: La riorganizzazione di un'impresa che produce su commessa:il caso Nuova C.M.P., Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Elena Orassi Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2991 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.