Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Storia del giornalismo ungherese fino alla rivoluzione del '56

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Il terzo paragrafo prosegue nel descrivere la supremazia dell’ ala stalinista capeggiata da Ràkosi, all’ interno del governo ungherese, dal quale emerge la nuova coppia al potere. Il quarto ed il quinto paragrafo propongono la successione cronologica degli avvenimenti che caratterizzano le convulse e sanguinose giornate della rivoluzione, dal 23 ottobre 1956 alla fine del secondo governo Nagy. Il terzo capitolo prosegue poi, secondo una successione logico- cronologica, la descrizione degli episodi che hanno caratterizzato la rivoluzione ungherese, dall’ inasprimento dei rapporti tra l’ Ungheria e l’Unione Sovietica, del primo paragrafo, fino al governo di Kàdàr e Münnich, quarto paragrafo, che conclude la rivoluzione anche nella sua seconda fase. Il quarto capitolo descrive invece, attraverso le testimonianze dei sopravvissuti e grazie alla pubblicazione del Libro Bianco prima e degli atti d’ accusa del processo, molto tempo dopo, quella che si può considerare come una sentenza a porte chiuse, i cui imputati, hanno la propria morte davanti agli occhi prima ancora dell’ inizio di un processo più volte interrotto e influenzato dalle pressioni politiche esterne.

Anteprima della Tesi di Taisia Ilaria Nobile

Anteprima della tesi: Storia del giornalismo ungherese fino alla rivoluzione del '56, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Taisia Ilaria Nobile Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2344 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.