Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione degli stili di leadership nell'organizzazione: il caso della Termomeccanica Spa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Uno dei criteri di classificazione, elaborato dal Tavistock institute fa riferimento al grado di mobilità richiesta: il telelavoro mobile, (massimo livello di mobilità), in quanto il lavoratore non ha una sede fissa di lavoro ma svolge la sua attività spostandosi da un luogo all’altro; le strutture distribuite, (grado intermedio di mobilità) in cui un’azienda trasferisce le proprie attività in locali attrezzati, situati in aree prossime alle residenze dei dipendenti; i centri di telelavoro, (grado intermedio di mobilità)che sono strutture multisocietarie/aziendali attrezzate dove i lavoratori forniscono le loro prestazioni; il telelavoro a domicilio( livello minimo di mobilità) in cui lo svolgimento dell’attività lavorativa avviene presso l’abitazione del lavoratore. Il telelavoro si afferma grazie all’esaurirsi di un certo tipo di società rigida divisa per funzioni (Taylor e Ford) soprattutto negli USA con 8 milioni di telelavoratori ufficiali. Per una sua più ampia diffusione si necessita di una formazione e di un’ educazione scolastica che insegni l’uso dei mezzi tecnologici. Pochi sono gli studi che hanno messo in relazione genere e comportamento organizzativo. La letteratura organizzativa ha fatto un uso assai limitato del concetto di genere, e spesso è stato confuso con sesso. Il pensiero della differenza sessuale ha mostrato che finché le donne devono adeguarsi ad un astratto modello neutro, che in realtà è un modello maschile, negano la propria soggettività. Infatti, invertendo i ruoli, un uomo non sarebbe mai adeguato se dovesse adattarsi ad un paradigma femminile. . Per le dirigenti, la sfida è quindi complessa e nel nostro paese le donne raggiungono con molta difficoltà i vertici delle organizzazioni aziendali: conquistare spazio in un ruolo tradizionalmente maschile (stereotipi quali forza, carisma e autorità )può comportare ancora oggi una parziale rinuncia alla proprio modo di sentire le cose Handy, il guru inglese di management, delinea una quadripartizione idealtipica degli stili di management (Gods of Management) attingendo dalla mitologia greca: Giove (carisma) identifica imprenditorialità innovativa e dinamica con un basso livello di formalità e non burocratica; Apollo ( ordine e burocrazia) rappresenta un’organizzazione ordinata e strutturata con una precisa e gerarchica definizione dei compiti; Atena (operatività), rappresenta il raggiungimento degli obiettivi attraverso il problem-solving e la capacità di lavorare in team; Dioniso (auto-motivazione e individualismo) rappresenta la valorizzazione delle competenze individuali piuttosto

Anteprima della Tesi di Lorenzo Da Pozzo

Anteprima della tesi: L'evoluzione degli stili di leadership nell'organizzazione: il caso della Termomeccanica Spa, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lorenzo Da Pozzo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9556 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.