Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'imprenditore occulto nella giurisprudenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 diventerebbe sinonimo di attività produttiva, indirizzata alla produzione ed allo scambio di beni o servizi. D’altro canto, altrettanto autorevolmente 6 , s’individua nell’economicità un quid pluris richiesto dal legislatore in aggiunta al requisito della produttività, e lo si identifica nel metodo di svolgimento dell’attività. Ne consegue che è economica l’attività svolta con metodo economico, vale a dire con il fine di produrre ricchezza, piuttosto che consumo. Un’attività può essere definita imprenditoriale quando è svolta professionalmente, in modo abituale e non occasionale. Non è impresa, infatti, un’attività svolta isolatamente, ma l’abitualità non va identificata necessariamente con la non interruzione, tantomeno con il carattere principale dell’attività rispetto ad altre svolte dallo stesso soggetto 7 . Un’impresa può, infatti, anche consistere in un’attività stagionale, purché realizzi una certa durata. Ultimo va considerato il carattere dell’organizzazione: esso postula una predisposizione di mezzi e strumenti, e la programmazione ed il coordinamento della serie di atti in cui si articola l’attività svolta 8 . Nella pratica è usuale che l’imprenditore eserciti la sua funzione organizzativa creando un complesso apparato produttivo, composto da persone e beni strumentali. Tanto però non è richiesto dal legislatore imprescindibilmente: ciò che qualifica l’impresa è l’utilizzazione di fattori produttivi ed il loro coordinamento da parte dell’imprenditore. 6 G. CAMPOBASSO, Diritto commerciale, I, Diritto dell’impresa, Utet, Torino, 1996, 23 ss.; F. GALGANO, Sommario di diritto commerciale, Zanichelli, Bologna, 1976, 176 ss. 7 Cass. 3/12/1981 n. 6395, in Giur. comm., II, 1982, 563 ss.

Anteprima della Tesi di Rosaria Scarfogliero

Anteprima della tesi: L'imprenditore occulto nella giurisprudenza, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Rosaria Scarfogliero Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8235 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.