Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Wilhelm Münzenberg (1889-1940). Comunicazione, propaganda, disinformazione: la storia del ''Murdoch di Stalin''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Un profilo biografico sul personaggio (capitolo secondo) appare imprescindibile per raggiungere un livello minimo di chiarezza in termini di date, luoghi e rapporti con gli eventi storici del tempo; è altresì indispensabile per illustrare con maggior precisione l’insieme di attività gestite dal “trust”, tentando in seguito di comprendere quali ripercussioni esse abbiano portato nelle dinamiche dei rapporti tra intellettuali e partiti comunisti e nelle strategie di costruzione e gestione del consenso. L’analisi di queste tecniche, contestualizzate rispetto alla propaganda sovietica e ad altre esperienze di propaganda totalitaria, ad esempio il fascismo, e il successivo tentativo di rintracciarne il seguito sulla comunicazione politica e mediatica a mezzo stampa, soprattutto nel nostro paese, costituiranno il terzo e ultimo capitolo, in cui si sviluppa il nucleo e il significato dell’intera ricerca.

Anteprima della Tesi di Martino Cervo

Anteprima della tesi: Wilhelm Münzenberg (1889-1940). Comunicazione, propaganda, disinformazione: la storia del ''Murdoch di Stalin'', Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Martino Cervo Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4124 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.