Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Moda e caratterizzazioni nazionali: testi e variazioni. La costruzione identitaria

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 La rivista di moda attinge parte del proprio patrimonio dal mondo della moda, al quale è legata indissolubilmente, e di cui costituisce una delle vie espressive privilegiate. Nata nell’Ottocento, essa percorre i secoli riportando fedelmente alle sue lettrici le novità della moda, e aggiungendo di volta in volta rubriche di vario interesse: dapprima i figurini, che permettevano la riproduzione dei modelli d’alta sartoria, poi le rubriche di galateo, o di consigli per la conduzione della casa. In ogni caso, le riviste di moda hanno dato vita ad una vera e propria rivoluzione nel mondo della stampa, avviando la produzione delle prime riviste specialistiche per donne. Col trascorrere del tempo, e con la nascita del prêt-à-porter, le riviste divengono sempre più una vetrina, una fabbrica di desideri per quel mondo dorato che è la moda. Una diffusione sempre più vasta, un occhio privilegiato verso le novità e le nuove tendenze, la rivista di moda si conquista un posto di grande rilievo nel sistema della stampa. In tutto questo, gioca un ruolo di primo piano la copertina. Con l’aumento della concorrenza, le grandi tirature e la crescita del mercato, il numero delle testate si moltiplica, e rende sempre più centrale il problema dell’immagine, ovvero dell’identità con la quale il pubblico possa identificarsi. Le maggiori riviste si contendono i fotografi di fama, e le modelle del momento, per dare vita ad un prodotto sempre più raffinato, e studiato nel minimo dettaglio. Ecco, dunque, per quale motivo la nostra attenzione si è rivolta in particolar modo verso le copertine: esse costituiscono il primo elemento di contatto fra il lettore e la rivista, e di conseguenza il luogo dove la manifestazione identitaria si gioca in tutta la sua complessità. L’obiettivo è quello di comprendere non solo quali siano gli elementi sui quali maggiormente si concentra la proposta semantica, ma anche a quali articolazioni tali elementi siano soggetti in prodotti editoriali diversi. Se è vero che ogni rivista ha una propria identità, che la contraddistingue dalle altre, vogliamo cercare di comprendere quali siano le componenti di tale identità, gli elementi sui quali si gioca la differenziazione; inoltre, intendiamo analizzare le declinazioni dei tratti

Anteprima della Tesi di Elisa Bianchini

Anteprima della tesi: Moda e caratterizzazioni nazionali: testi e variazioni. La costruzione identitaria, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elisa Bianchini Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4225 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.