Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La dimensione del lavoro nel settore Ict

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Si pone, così, il problema della disponibilità generalizzata dei mezzi tecnologici per acquisire le conoscenze. Per rendere disponibili le nuove tecnologie al maggior numero possibile di persone, occorre trasformarle in ambienti amichevoli e accessibili a tutti. Un grande passo avanti in questa direzione è stato compiuto con l’invenzione delle interfacce grafiche e dei linguaggi di programmazione orientati agli oggetti che, separando nettamente la macchina virtuale da quella reale, hanno avvicinato al computer centinaia di milioni di utenti. L’usabilità del mezzo informatico è un fattore indispensabile per la sua diffusione. Per la definizione data dalla norma ISO 9241, l’usabilità è il: “grado in cui un prodotto può essere usato da particolari utenti per raggiungere certi obiettivi con efficacia, efficienza e soddisfazione in uno specifico contesto d’uso”. Tale norma nasce nel 1993 e si rivolge ai prodotti informatici in genere. Ma il concetto di usabilità appare già negli anni 60 quando, discutendo sull’ergonomia, veniva fatto riferimento all’interazione uomo-artefatto.

Anteprima della Tesi di Rossella Dario

Anteprima della tesi: La dimensione del lavoro nel settore Ict, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rossella Dario Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1781 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.