Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La dimensione del lavoro nel settore Ict

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 All’interno delle tecnoèlites si distinguono inoltre: gli Entusiasti, gli Scettici e i Neoluddisti. I primi, gli utilizzatori di Windows, sono in maggioranza rispetto alle altre due categorie e ritengono che la penetrazione delle nuove tecnologie avrà una diffusione uniforme, del tutto simile a quanto si è verificato per altri mezzi di comunicazione (radio, telefono, televisione). Gli scettici, che usano in genere Mac e Linux, affermano l’importanza della diffusione delle nuove tecnologie ma, nello stesso tempo, si mostrano cauti nell’esaltarne gli effetti. Infine ci sono i neoluddisti, i cosiddetti Pirati Informatici, che, però, rappresentano una minoranza rispetto alle prime due categorie. Essi giudicano negativamente l’introduzione delle nuove tecnologie perché sono convinti che porteranno solo povertà, perdita di posti di lavoro, limitazione delle libertà individuali e, a loro modo, cercano di contrastarne la diffusione, diffondendo virus e violando l’accesso ad archivi riservati.

Anteprima della Tesi di Rossella Dario

Anteprima della tesi: La dimensione del lavoro nel settore Ict, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rossella Dario Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1781 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.