Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La dimensione del lavoro nel settore Ict

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 che, grazie alle nuove tecnologie, si possono rimuovere gli ostacoli dell’eccessiva burocrazia intesa come impedimento principale del progresso. Essi ostentano ottimismo e propagandano una visione salvifica della ipermodernità. Altri, invece, tra cui coloro che non idolatrano la tecnologia e che, magari, vivono sulla propria pelle i licenziamenti, la mancanza di servizi sociali fondamentali, il crimine, la povertà, vedono nella Tecnologia dell’Informazione uno strumento per nuove forme di sfruttamento, un mezzo che porta alla distruzione di nuovi posti di lavoro, al degrado ambientale e alla invasione della sfera privata. Si può, dunque, parlare di tre posizioni delle Tecnoèlites: “entusiasti, scettici e neoluddisti”. In mezzo stanno coloro che giudicano con più realismo i rivolgimenti tecnologici che hanno caratterizzato la fine del millennio, senza manifestare eccessivi trionfalismi, né sottovalutare l’importanza che tali innovazioni possono assumere nella determinazione del progresso dell’umanità. Ma esaminiamo con più dettaglio la situazione in riferimento soprattutto alla dimensione del lavoro che certamente ha

Anteprima della Tesi di Rossella Dario

Anteprima della tesi: La dimensione del lavoro nel settore Ict, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rossella Dario Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1779 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.