Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La capacità matrimoniale del minore in diritto canonico e nel diritto civile italiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

40 Solo con l’introduzione delle teorie giusnaturalistiche si comincia ad affermare il concetto di persona come suddito di uno “Stato” uguale davanti a questo ed egualmente dipendente. 5 Un primo riferimento organico alla persona ed alla sua capacità si trova nel codice civile generale Austriaco del 1811, che al paragrafo 16 dichiarava “ Ogni uomo ha i diritti innati che si conoscono con la sola ragione: perciò egli è da considerarsi persona”. 6 Dopo un’attenta riflessione dei giuristi, soprattutto tedeschi, si giunse alla definizione che “ ogni singolo uomo è capace di diritto”. 7 L’ordine giuridico mutua dal diritto naturale i suoi fondamenti essenziali. L’ordine giuridico è un complesso di regole che disciplina le dinamiche dei soggetti, che vivono, agiscono e si trasformano. 8 In Italia lo Statuto Albertino nella sezione intitolata ai “Diritti e doveri dei cittadini” sanciva “L’uguaglianza di tutti i regnicoli davanti alla legge”. 9 TORELLI, Lezioni di storia del diritto italiano - Diritto privato: le persone, Milano, 1946, p. 143 e ss., ma v. anche sulla « polverizzazìone » degli status fino a tutto il secolo XVIII, AMELIO G., Illumínismo e scienza del diritto in Italia, Milano, 1965, specie p. 60 e ss. Cfr. peraltro, per la definizione di persona nella filosofia cristiana medíoevale, TOMMASO D'AQUINO, Summa theologíca, III, q. 2, a. 1, ad 2. 5 Già GROZIO ìndividuava accanto ai tre status della tradizione un più ampio status naturalis, spettante ad ogni uomo: De iure belli ac pacis, L. I, c. Il, 1, n. 5. Cfr. anche PUFENDORF, De iure naturae et gentium, L. 1, c. 1, par. 12; WOLFF Cr., Institutiones iuris naturac et gentium, Pars. 1, par. 68, 74, 96; DOMAT, Les loix civiles dans leur ordre naturel, Paris, 1977, L. 1, t. IX, sez. 1, p. 2 e ss. 6 ROUSSEAU, Contrat social, specie 1, 6; 11, 3. 7 Cfr. BATTAGLIA, voce « Dichiarazione dei diritti », in Enc. del dir., XII, Milano, 1964. 8 RESCIGNO, Capacità giuridica, in Noviss. Dig.It, II, Torino, 1958, pag.682 9 Sui caratteri dello Statuto Albertino V. STENDARDI, voce « Statuto del Regno », in Noviss. Dig. it., XVIII, Torino, 1971, p. 420; ma cfr. anche RACIOPPI e BRUNELLI, Commento allo Statuto del Regno, Torino, 1909; IEMOLO e GIANNINI, Lo Statuto Albertino, Firenze, 1946.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Sarno

Anteprima della tesi: La capacità matrimoniale del minore in diritto canonico e nel diritto civile italiano, Pagina 5

Tesi di Dottorato

Dipartimento: utriusque iure/diritto canonico

Autore: Giuseppe Sarno Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10601 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.