Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'analisi dei meccanismi di coordinamento, incentivazione, controllo nei gruppi di lavoro ed integrazione nell'organizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 sociale che richiede una determinata condotta, quindi il riconoscimento di norme e convenzioni che la regolano, risulta senza dubbio molto gravoso per chiunque; quali sono le motivazioni alla base di tale rinuncia, e quali le aspettative? Solo la constatazione dell’impossibilità a soddisfare in modo autonomo quei bisogni essenziali quali la sicurezza, bisogni sociali, affettivi, di relazione e di appartenenza ad una comunità con norme, valori, credenze e consuetudini simili in cui riconoscersi - insieme all’intollerabilità a rinunciarvi, può portare una singola persona a limitare parte della propria individualità a favore di altri, nel caso considerato, della collettività, al fine di assicurarsi quelle che abbiamo definito: esigenze primarie. La consapevolezza di questo “bisogno” può quindi essere considerato l’elemento fondamentale che porta due o più individui ad unirsi per formare un gruppo. Le comunità costituiscono un sottogruppo della collettività, in cui, ai sentimenti di condivisione di valori fondamentali, si associano patti di cooperazione per raggiungere un fine comune che, altrimenti, sarebbe molto difficile, o impossibile ottenere singolarmente. Alla base della formazione di gruppi, possiamo quindi assumere il riconoscimento implicito per ogni singolo individuo della propria limitatezza, della mancanza di autosufficienza per soddisfare i propri bisogni o obiettivi, di qualsiasi natura siano. Dopo quest’analisi sommaria, su ciò che spinge gli individui ad aggregarsi, ora è necessario un modello in grado di fornire una definizione più precisa di gruppo, ed in particolare che renda possibile un’analisi dettagliata delle caratteristiche comuni a diversi tipi di gruppi. Il modello proposto da Merton 2 identifica un generico gruppo, come “un insieme di persone che interagiscono secondo determinati modelli, che provano sentimenti di appartenenza nei confronti del gruppo, e che vengono considerati membri dello stesso gruppo, sia da parte degli altri componenti, sia da soggetti esterni”. 2 “Teoria e struttura sociale” di Robert Merton; Il Mulino ed. 2000, vol. 2 “Studi sulla struttura sociale e culturale”

Anteprima della Tesi di Silvia Gazzoni

Anteprima della tesi: Un'analisi dei meccanismi di coordinamento, incentivazione, controllo nei gruppi di lavoro ed integrazione nell'organizzazione, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Gazzoni Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5493 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.