Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Economia della seduzione. Analisi delle forze concorrenziali e strategie di vantaggio competitivo nella moderna conquista amorosa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Masetto, bensì di essere una sorta di prescelta, come se la vita vissuta fin ora fosse stata immeritata e fasulla, essendosi solo in quel momento accorta di trovarsi innanzi il punto di svolta che la porterà verso un mondo diverso, quello della nobiltà. Il seduttore le costruisce quel regno ideale che immaginiamo ella abbia sempre sognato, immergendo la sua immagine in una realtà diversa, che però le viene raccontata come possibile. Così fa intendere infatti la parola “sorte” pronunciata da Don Giovanni: è il destino che chiama; nessuno può farci niente, tanto meno lei giovane contadina, contro quella sorte che egli adesso le ha mostrato, ingiustamente ridotta ad un’esistenza misera ma che una forza superiore, quella appunto della predestinazione, sta per farle cambiare. La sua opposizione alla proposta del cavaliere sarebbe quindi inutile, poiché nessuno può andare contro al suo destino, e la ragazza non può far altro che gettarsi totalmente tra le braccia di questo nuovo messaggero del mondo a venire, unica guida in quella meravigliosa realtà che le è stata svelata. E’ il momento cruciale: si è spalancata la finestra sulla futura vita. Ma Zerlina non si è trasformata: ella si è scoperta; il seduttore le ha mostrato il suo potenziale inespresso. Ella infatti ha sempre avuto “…gli occhi bricconcelli, quei labbretti sì belli, quelle dituccia candide e odorose… 9 ” decantati da Don Giovanni nelle sue lusinghe; non è quindi cambiato niente in quel momento. E’ paradossalmente cambiata la sua percezione del passato, di cui le è stato mostrato il rovescio: quelle caratteristiche da lei realmente possedute si sono da sempre trovate nel posto sbagliato, in questo caso il popolo e la campagna. La realtà si trasforma nelle parole del seduttore: il passato è irreale e la realtà è seguire lui, la guida nel suo futuro. Questo smarrimento provoca nella vittima una totale e profonda passione travolgente. Zerlina è dilaniata non solo tra le due dimensioni temporali, il passato e la realtà futura, ma tra quelle sociali, la miseria e la nobiltà, Masetto e Don Giovanni. Zerlina è 9 Op. cit., atto primo, scena nona.

Anteprima della Tesi di Francesco Cellini

Anteprima della tesi: Economia della seduzione. Analisi delle forze concorrenziali e strategie di vantaggio competitivo nella moderna conquista amorosa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesco Cellini Contatta »

Composta da 354 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3308 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.