Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Economia della seduzione. Analisi delle forze concorrenziali e strategie di vantaggio competitivo nella moderna conquista amorosa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Già si comprende una prima importante caratteristica della seduzione. Il monito si rivolge non al seduttore, ma al sedotto, e il fatto che sia questi a commettere il peccato, che consiste nel cedere passivamente facendosi tentare, mette subito in chiaro che la vittima ha un concorso di colpa: la seduzione esiste e si realizza sempre grazie ad una qualche complicità della vittima. Per questo sono poco chiare le vere responsabilità del processo di seduzione, che prevede una partecipazione più o meno consapevole anche da parte di chi ne trae il maggior dispiacere. Il suo potere è quello di funzionare solo se opera un cambiamento, ed è efficace in virtù della cooperazione fra entrambi gli attori. La seduzione si fa in due, sempre e comunque, poiché si attiva come meccanismo che nasce da un agire altro, ma che va a incidere sulla coscienza e nell'interiorità del soggetto che la subisce. Ecco perché si pone come lotta contro la volontà e contro i moti incontrollabili del sé, come riflessione sulla forza interiore e sull'autocoscienza, sulla scoperta del demonio e paura del sé demoniaco. Il processo seduttivo. La seduzione implica sempre l'altro e il diverso, e si mostra nei momenti in cui viene svelato quello che fino ad ora è rimasto in ombra. Ma assieme a questo, presuppone anche l’immediato contatto con il presente e con la realtà delle cose. La sua essenza è fatta proprio di questa struttura doppia, consapevolezza della propria condizione, e percezione di qualcos'altro. "Sedurre, sul piano del pensiero, vuol dire dare luogo a un movimento che scompagina l'assetto delle nostre teorie 2 ", sostiene Giorgio Franck. La seduzione è un'energia che muove i soggetti spingendoli a rivedere argomenti, fatti, parti di sé fino a quel momento dati per acquisiti. La condizione presente quindi è la base su cui la 2 FRANCK,G, 2002, p.46.

Anteprima della Tesi di Francesco Cellini

Anteprima della tesi: Economia della seduzione. Analisi delle forze concorrenziali e strategie di vantaggio competitivo nella moderna conquista amorosa, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesco Cellini Contatta »

Composta da 354 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3308 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.