Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio Esi-Ms di dinamiche conformazionali metanolo-indotte di proteine adibite al trasporto di retinolo e acido retinoico (CrbpI, CrbpII e Crabp) mediante scambio idrogeno e deuterio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

________________________________________________________________Introduzione ______________________________________________________________________ 3 Figura 2. Ciclo visivo della vitamina A. La vitamina A riveste inoltre un ruolo fondamentale nella crescita delle ossa, nella riproduzione e nello sviluppo embrionale. Viene coinvolta nel preservare l’integrità funzionale e strutturale delle cellule epiteliali dell’organismo e nel regolare la risposta del sistema immunitario in seguito a infezioni virali, batteriche e parassitarie. La retinaldeide (RALD) è una molecola estremamente reattiva e instabile, è localizzata prevalentemente nel tessuto oculare dove è deputata al mantenimento della funzione visiva >2 ≅. L’acido retinoico (RA) che deriva dall’ossidazione completa del retinolo a livello intracellulare, è il retinoide biologicamente più attivo e potente; l’isomero all-trans (tretinoina) sembra essere la forma attiva in tutti i tessuti tranne la retina >3 ≅. In molti sistemi in vitro è risultato essere da 10 a 100 volte più potente del suo precursore. Condivide alcune azioni del retinolo, ma non tutte, non è, infatti, efficace nel ripristinare le funzioni visive e riproduttive, tuttavia è molto potente nel promuovere la crescita, nel controllare il differenziamento e il mantenimento del tessuto epiteliale. Queste azioni possono essere attribuite a modificazioni che avvengono a livello della trascrizione nucleare. L’acido all-trans retinoico influenza l’espressione di quei geni coinvolti appunto nella proliferazione cellulare. Esplica tale azione combinandosi con particolari recettori nucleari (RAR, retinoic acid receptors) che attiva diversi geni, tre di essi indicati come ∆, Ε e ϑ sono stati localizzati nei cromosomi umani 17, 3 e 12 rispettivamente. Essi possiedono sei distinti domini strutturali (A-F) i quali mostrano una forte omologia di sequenza tra loro sia per quanto riguarda il loro legame al DNA che nel dominio che si lega all’acido retinoico e appartengono ad una superfamiglia che comprende recettori per gli ormoni stereoidei e tiroidei >4 ≅.

Anteprima della Tesi di Sarah Del Maestro

Anteprima della tesi: Studio Esi-Ms di dinamiche conformazionali metanolo-indotte di proteine adibite al trasporto di retinolo e acido retinoico (CrbpI, CrbpII e Crabp) mediante scambio idrogeno e deuterio, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Sarah Del Maestro Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1218 click dal 07/07/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.