Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie competitive nel settore della nautica da diporto. Il caso Rancraft

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

effetto propulsivo al di là di ogni più rosea aspettativa e sono tuttora allo studio altri, non meno importanti, interventi. Il nuovo corso dell’atteggiamento normativo congiuntamente all’opera di proletarizzazione concettuale del diportismo nautico portata avanti dalle associazioni di categoria, pongono le basi per una ridefinizione del settore tesa, sicuramente, al consolidamento ed al superamento dei traguardi raggiunti all’estero ma, soprattutto, allo sviluppo del mercato interno. Questo lavoro di tesi, dopo aver, nella prima parte, esaminato gli strumenti teorici necessari ad un’analisi strategica, si propone di esaminare l’evoluzione strategica che il settore della nautica da diporto sta vivendo in quest’ultimo turbolento periodo. Scendendo in un maggior grado di dettaglio, lo scopo principale di questa analisi è la valutazione dell’impatto che le novità legislative recentemente introdotte, unitamente al rinnovato concetto di nautica da diporto delineatosi, hanno avuto sulla struttura del settore, ipotizzandone, in particolare, i probabili mutamenti. Il primo paragrafo del terzo capitolo analizza, in generale, il fenomeno del diporto nautico; il secondo paragrafo, invece, ha lo scopo di delimitare i confini dell’analisi fornendo, innanzitutto, un quadro sintetico del comparto marittimo mondiale e, successivamente, un’idea più dettagliata dell’entità della dimensione produttiva dell’industria marittima nazionale. Il terzo paragrafo esamina una cospicua parte del sistema settoriale in cui è immerso il settore della nautica da diporto, analizzando, in particolar modo, quegli aspetti che lo influenzano maggiormente. Il quarto capitolo analizza un segmento specifico del settore: i natanti. Nella prima parte descrive i caratteri salienti dei cantieri nautici e delle tecniche produttive ivi impiegate, successivamente, dopo aver analizzato le novità introdotte dalla recente legge di rilancio del settore, la Legge n.172/2003, esamina le strategie attuate dai cantieri nella fase antecedente la promulgazione di tale legge ed illustra gli effetti di questa sulla segmentazione del settore. Nella parte conclusiva fa alcune ipotesi sulla ridefinizione strategica di un micro-segmento prima, per varie motivazioni, ignorato e sulla rinnovata competizione che avrà presumibilmente luogo all’interno di questo. Il quinto capitolo si occupa dell’analisi strategica di un giovane e dinamico cantiere nautico: la RANCRAFT. Tale cantiere è stato scelto in quanto la sua condotta strategica sembra confermare le ipotesi esposte in questo lavoro di tesi

Anteprima della Tesi di Nicola Dario

Anteprima della tesi: Strategie competitive nel settore della nautica da diporto. Il caso Rancraft, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Dario Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 16450 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 71 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.