Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le direttive anticipate di trattamento in ambito medico sanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 I coniugi Quinlan si rivolsero allora alla Corte Suprema del New Jersey che, con una sentenza a dir poco innovativa, autorizzò i medici ad interrompere le terapie di sostentamento vitale. Il caso fece scalpore e riaprì il dibattito intorno alla morte naturale anche perché, sorprendentemente, cessata la respirazione artificiale subentrò quella naturale e Ann Quinlan si spense solo cinque anni più tardi. In questa pronuncia del 1976 la Corte Suprema affermò che il diritto alla privacy, cioè il diritto del singolo di essere libero da ingiustificate intrusioni statali in materia riguardante la persona 3 , diritto costituzionalmente garantito dal V emendamento della Costituzione Americana, era prevalente rispetto ai potenziali interessi dello Stato al prolungamento della vita “nel momento in cui il livello di degrado fisico combattuto dal trattamento medico in discussione aumenta e svanisce la prospettiva di un ritorno ad uno stato di coscienza” 4 . Poiché Ann Karen era incapace di esercitare il suo diritto, la Corte fece ricorso al concetto di substituted judgement (giudizio sostitutivo) in base al quale il sostituto, qualora i desideri 3 La definizione è tratta da: BUSNELLI, Il diritto e le nuove frontiere della vita umana, in Iustitia, 1987, pag. 270. 4 Questa sentenza si trova tradotta e commentata in PONZANELLI, Il diritto a morire: l’ultima giurisprudenza della Corte del New Jersey, nota alla sentenza 24 giugno 1987 in re N. Jobes, in Foro It., 1988, IV, col. 291- 308.

Anteprima della Tesi di Rossana Trabucco

Anteprima della tesi: Le direttive anticipate di trattamento in ambito medico sanitario, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rossana Trabucco Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6727 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.