Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing degli stadi di calcio in Europa: il caso dell'Amsterdam Arena

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 solidità patrimoniale del club nel medio/lungo periodo. Le conseguenze indirette imposero alla società sportiva di aziendalizzarsi attraverso un rinnovamento del management in grado sia di valorizzare le diverse funzioni aziendali, sia di sfruttare tutte le aree strategiche d’affari della società, con l’obiettivo fondamentale del perseguimento della redditività nel lungo periodo. Le società professionistiche sono diventate, ormai, realtà aperte verso l’esterno e proprio dall’interazione con il territorio, con il pubblico e con gli attori del settore sportivo, trovano la propria dimensione economica e sociale. 3 1.1.2. “Le differenti tipologie di gestione di uno stadio” Se si analizzano le diverse forme di gestione in relazione alla proprietà possono distinguersi impianti di: - proprietà e gestione pubblica (gestione in economia); - proprietà pubblica ma affidata in gestione convenzionata a privati (gestione in concessione); - proprietà privata in gestione convenzionata con i Comuni o altri soggetti pubblici; - proprietà e gestione privata. 4 I diversi soggetti proprietari sopra elencati possono intervenire singolarmente nella gestione degli impianti o attuare convenzioni tra loro, concordando modalità di utilizzazione, finanziamenti e responsabilità. Nei casi di affiancamento tra un Ente pubblico e un soggetto privato è essenziale chiarire alcuni aspetti dei rapporti tra i due attori, tra cui l’oggetto della concessione (concessione uso dell’area, obbligo del privato a costruire specifici impianti e così via), la proprietà degli impianti (il problema sussiste se la proprietà è dell’Ente pubblico: in tal caso si deve stabilire se, alla scadenza del termine di concessione, essa scada automaticamente o se sia rinnovabile tacitamente), le modalità di gestione con oneri a carico del privato. Altri aspetti altrettanto importanti su cui fare chiarezza sono il divieto di sub-concessione della gestione dell’impianto a terzi; la risoluzione unilaterale della concessione, da parte dell’Ente pubblico, per inadempimenti posti in essere dal privato; la responsabilità del concessionario privato verso terzi; i poteri ispettivi dell’ente sia sull’esecuzione sia sulla gestione dell’impianto. 3 Cfr. Ivi p. 98-102 4 Cfr. ASCANI F., Sport management, Sperling & Kupfer, Milano, 1998, p. 281-288

Anteprima della Tesi di Francesco Cuzzupoli

Anteprima della tesi: Il marketing degli stadi di calcio in Europa: il caso dell'Amsterdam Arena, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesco Cuzzupoli Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7608 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.