Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I criteri di valutazione nel reddito d'impresa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Per i redditi elencati nella lettera b), il legislatore non richiede il requisito dell’organizzazione, lo assume come dato di fatto, ritenendo scontata questa caratteristica in relazione alla complessità dell’apparato dei beni necessari al regolare svolgimento delle attività, basandosi sull’obiettiva predisposizione alla produzione di beni e servizi e alla loro destinazione al mercato che le qualifica oltretutto come attività commerciali 38 . Questa presunzione è la stessa che sta alla base dell’imponibilità come redditi d’impresa per quelli previsti nella seconda parte del comma 1, dove non è tanto il dato quantitativo, l’eccedere dei limiti stabiliti nell’articolo 29 del T.U.I.R., bensì quello obbiettivamente qualitativo di commercialità dell’attività. L’individuazione della categoria dei redditi d’impresa risulta quindi basata su una valutazione oggettiva dell’attività esercitata, che la norma fiscale presume commerciale in presenza dei caratteri indicati nell’articolo 51 del T.U.I.R. 39 . Questa valutazione oggettiva dell’attività commerciale è presente anche nella norma contenuta alla lettera c), comma 2, che qualifica come redditi d’impresa quelli dei terreni, per la parte derivante dall’esercizio delle attività agricole di cui all’articolo 29, anche se nei limiti stabiliti, quando questi spettino ai soggetti indicati nelle lettere a) e b) del comma 1 dell’articolo 87, nonché alla società in nome collettivo e in accomandita semplice 40 . ’ 38 M. MICCINESI, Reddito delle persone fisiche (imposta sul), cit., pag. 193. 39 G. TINELLI, Il reddito d’impresa nel diritto tributario, cit., pag. 71. 40 La lettera è stata cosi modificata dall’articolo 3, comma 4, legge del 23/12/1996, n° 662. I soggetti indicati nelle lettere a) e b) del comma 1, articolo 87, sono: a) le società per azioni e in accomandita semplice per azioni, le società a responsabilità limitata, le società cooperative e le società di mutua assicurazione residenti nel territorio dello stato; b) gli enti pubblici e privati diversi dalle società residenti nel territorio dello Stato, che hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali.

Anteprima della Tesi di Luca Zarletti

Anteprima della tesi: I criteri di valutazione nel reddito d'impresa, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Zarletti Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5901 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.