Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina comunitaria in materia di commercio elettronico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 cultura. Proprio per questo motivo, la Commissione europea, ha rifiutato il “determinismo tecnologico” insito nel concetto nord americano coniato dall’ex vice presidente Al Gore di “autostrade dell’informazione” 4 , preferendovi invece l’espressione di stampo sociologico “società dell’informazione”. Negli anni Novanta, quando infatti Europa e Stati Uniti erano in forte competizione per quanto riguarda lo sviluppo e la diffusione delle nuove tecnologie di comunicazione, gli Stati Uniti, per primi, lanciarono un programma tecnico per la costruzione delle cosiddette autostrade dell’informazione, volto a garantire la più ampia diffusione possibile delle nuove tecnologie digitali. A questa iniziativa americana l’Europa rispose con il motto “Costruiamo la società dell’informazione” sottolineando in questo modo la necessità di costruire le infrastrutture tecnologiche avendo cura allo stesso tempo della dimensione sociale. L’Unione europea dunque si è spinta oltre facendo nascere un nuovo paradigma della distribuzione dei servizi di comunicazione, che metterà in grado aziende e cittadini di utilizzare al meglio le nuove tecnologie e le inedite opportunità. Scopo dell’azione comunitaria è infatti mettere a disposizione di tutti i cittadini i vantaggi della società dell’informazione. Questo obiettivo potrà essere raggiunto soltanto grazie a legislazioni armonizzate che liberalizzino i mercati delle telecomunicazioni e rendano accessibili a tutti i benefici apportati alla vita economica e sociale dalle nuove tecnologie. 4 L’espressione “autostrade dell’informazione”, usata per la prima volta nel 1978 da Al Gore, è stata ripresa in seguito per descrivere il programma dell’amministrazione Clinton per lo sviluppo di una National information Infrastructure e attualmente viene utilizzata con riferimento agli analoghi progetti che puntano alla realizzazione di una infrastruttura di rete capace di collegare ogni parte del territorio.

Anteprima della Tesi di Daniela Mattavelli

Anteprima della tesi: La disciplina comunitaria in materia di commercio elettronico, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Daniela Mattavelli Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2499 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.