Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Ccrt come mezzo d'indagine dei disturbi del comportamento alimentare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 In questa prima fase del pensiero e della prassi psicoanalitica, la teoria che fa da sfondo è quella del trauma. Secondo tale teoria, causa dei disturbi di queste pazienti è l’aver subito, in età infantile, una forma di violenza di natura sessuale. Questa, non elaborata, ha determinato una “cisti” nell’inconscio del soggetto. Il problema terapeutico sembrava così ridursi alla possibilità di mettere il paziente in condizione di ricordare ciò che era stato rimosso dalla consapevolezza, ma che in realtà rimaneva attivo nei suoi effetti patogeni. Pur non essendo nostra intenzione esporre i fatti in modo del tutto storico, presenteremo un brevissimo sunto dell’esperienza freudiana di quel periodo e per far questo useremo uno dei casi clinici analizzati da Freud. Esemplare per questo fine, ci sembra quello di Anna O. La sua malattia durò due anni e nel corso di questi ella presentò una serie di disturbi fisici e mentali. Stando a quanto detto da Freud: «Ella soffriva di una grave paralisi con anestesia di entrambi gli arti di destra, che a volte interessava anche quelli del lato sinistro del corpo, di disturbi della motilità oculare, con notevole danno visivo, di difficoltà nella postura del corpo, di forte “tussis nervosa”, di nausea ogni volta che cercava di alimentarsi, e, una volta di incapacità di bere

Anteprima della Tesi di Massimiliano Torrente

Anteprima della tesi: Il Ccrt come mezzo d'indagine dei disturbi del comportamento alimentare, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Massimiliano Torrente Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5029 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.