Skip to content

Aspetti e momenti del pensiero medico antico e medievale con particolare riguardo ai Consilia ed ai Regimina

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 Socrate in prossimità della morte: "O Critone, siamo ancora in debito di un gallo ad Asclepio. Dateglielo e non dimenticatevene. " 45 ) , in attesa di sdraiarsi nell' Abaton, dove durante la notte, Asclepio appariva in sogno indicando rimedi adatti, o guarendo direttamente 46 . Le testimonianze di stele e lapidi rinvenute ad Epidauro portano 44 esempi di guarigione, in seguito alle quali i beneficiari dovevano fare un' offerta e, se non la effettuavano, rischiavano di soccombere alle ire del dio. Gradualmente le guarigioni dei santuari, inizialmente per lo più spesso opera di fenomeni autosuggestivi del malato, alle quali, comunque dobbiamo dare atto della presenza di un elemento di fede, tendono a diventare anche il frutto della crescente competenza dei sacerdoti anche in ambito dietologico e medicinale 47 . Teniamo conto che nel II sec. d. C., quando Galeno si fa promotore di nuove frontiere della medicina per così dire "laica", templi dedicati ad Asclepio sono ancora presenti. Nelle opere di Omero si era gia' peraltro esaltato il medico in quanto uomo di valore, e qui, oltre alla concezione teurgica per cui la malattia e' castigo divino, troviamo anche nozioni di chirurgia, e l'accenno a farmaci di origine naturale. Accade a volte, inoltre, nella letteratura omerica 48 , che l'uomo attiri a se la collera di un dio, il quale non si fa scrupoli nello scatenare pestilenze o epidemie, come nel caso di Apollo che colpisce la tribu' di Agamennone, il quale si e' rifiutato di restituire al padre la bella prigioniera Criseide; ed in tal caso il popolo si pone nelle mani del sacerdote divinatore, per conoscere come placare la collera del dio 49 . Nell' Iliade sono anche menzionati Podalirio e Macaone, figli di Asclepio e considerati guaritori (iatròi), di grande prestigio. La malattia rimane connessa per lo piu' con la dimensione del sovrannaturale, salvo il caso che si tratti di ferite provocate durante i combattimenti, su cui si deve intervenire praticamente 50 . Nell' Odissea c'e' l'accenno ai guaritori di mali (iètera), che rientrano nella categoria dei "demiurghi", ossia degli artigiani, e viene citato il nepente , usato da Elena : "...nel dolce vino, di cui bevean, farmaco infuse contrario al pianto e all'ira e che l'oblio seco inducea d'ogni travaglio e cura.." 51 . Anche in altri autori, come Esiodo, troviamo presenti, nel suo poema Le opere e i giorni, alcune prescrizioni di carattere "salutistico", seppur legate a certe forme di superstizione, come "non orinare in piedi stando in faccia al sole", o "non procreare di ritorno da un infausto funerale" 52 . Teniamo in considerazione che Esiodo dà molta importanza al concetto di giustzia (Dike), che l'infrazione alla legge divina appare a lui come violenza (hybris), che quindi dovrà essere espiata 45 cfr. G. Cosmacini, op. cit., p. 52 e cfr. Platone, Fedone, 118 a, in AA.VV. Platone, Tutte le opere.Vol I ; trad.it di G.Giardini , Newton, Roma 1997, p. 259. 46 La guarigione tramite incubazione e' citata nel Pluto di Aristofane e nelle Orazioni sacre di Aristide, (II sec.d.C.) . 47 cfr. G. Cosmacini, op. cit., p. 54. 48 cfr. Omero, Iliade, trad it di R.C.Onesti, Einaudi, Torino 2972, p. 3. 49 cfr. G. Cosmacini, L'arte lunga. Storia della medicina dall'antichita' ad oggi. , Laterza, Bari 1997, Le origini, p. 9 . 50 L'Iliade riporta la descrizione di 147 ferite.cfr. G.Cosmacini op. cit. p. 9. 51 Odissea IV, 282-300. 52 cfr. G.Cosmacini, op. cit., p. 12.
Anteprima della tesi: Aspetti e momenti del pensiero medico antico e medievale con particolare riguardo ai Consilia ed ai Regimina, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Aspetti e momenti del pensiero medico antico e medievale con particolare riguardo ai Consilia ed ai Regimina

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Milanesi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Franco De Capitani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 165

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aldobrandino da siena
consilia
ildegarda di bingen
medicina monastica
pseudoaristotele
regimen sanitatis
scuola di salerno
secretum secretorum
taddeo alderotti
storia della medicina
storia del pensiero scientifico
medicina medievale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi