Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti e momenti del pensiero medico antico e medievale con particolare riguardo ai Consilia ed ai Regimina

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 che ritenevano procurassero gioia, armonia ed ordine interiore. C'erano determinate melodie, composte per le passioni dell'anima, gli stati di scoraggiamento, la depressione, altre per l'eccitazione e l'ira. Mentre il suono del flauto era considerato più adatto per le feste popolari, la lira, accompagnava le danze. Per favorire l'emendazione dell'animo, i pitagorici usavano recitare versi scelti di Omero ed Esiodo. Giamblico riporta anche di Empedocle che, eseguendo una determinata melodia con la lira e recitando il verso dell'Odissea che suona " allontana il dolore e l'ira, di tutti i mali rende mendichi" 59 , avrebbe ammansito un giovane intenzionato a commettere un omicidio. I pitagorici utilizzavano la musica prima di coricarsi, per avere un sonno tranquillo, e al levarsi mattutino, per affrontare la giornata con serenità 60 . La cultura greca ci ha fornito, quindi, un importante ed ulteriore elemento utile per la conservazione della salute emotiva: la musica. Inoltre, per quanto riguarda il pitagorismo, sembra sia stata la scuola pitagorica a proporre per prima una concezione tetradica dei quattro elementi, concezione poi accolta da Empedocle, ed in seguito proposta da Filistione con in aggiunta il concetto di qualità (dynamis), per cui al fuoco appartiene il calore, all'aria il freddo, all'acqua l'umido, alla terra il secco 61 . Un altro autore successivo, appartenente alla scuola pitagorica ed importante per il suo contributo alla scienza ed alla comprensione dell'essere umano, sarà Filolao (V. sec.) 62 , primo organizzatore e sisteatizzatore delle dottrine pitagoriche, il quale propone una teoria che considera quattro principi attivi nell'essere umano : il principio razionale, con sede nel cervello; il principio della vita sensibile, animale, con sede nel cuore; il principio vegetativo con sede nell'ombelico; il principio generativo, con sede nell'organo genitale 63 . Lo sperma è principio di vita, ed il calore diventa il principio alla base del "funzionamento" del corpo umano. Con Filolao, le radici considerate da Empedocle, si trasformano in elementi, e si inseriscono in uno schema numerico-geometrico, per cui , il cubo corrisponde alla terra, il tetraedro al fuoco, l'ottaedro all'aria, l'icosaedro all'acqua, il dodecaedro allo sfero. Tale prospettiva è riscontrabile anche nel Timeo platonico. Anche la medicina ha avuto le sue scuole come quella di Cnido (VII sec.a.C.), di Cos, posteriore alla prima, e quella, sorta nella Magna Grecia, a Crotone. Quella di Cnido ci ha lasciato una serie di Sentenze Cnidie da ascriversi probabilmente ad Eurifone. La concezione medica di questa scuola e' rivolta all'organo piu' che all'organismo, alla parte piu' che al tutto, cosicche' si sono raccolti numerosi dati ma senza applicare ad essi un procedimento razionale-sintetico. La medicina e', per la scuola di Cnido, fatta di diagnosi e terapia, e ne risulta una certa confusione nella classificazione delle malattie, in quanto ad ogni sintomo e' fatta coincidere una malattia specifica; manca percio' un' unificazione interpretativa e si ha una 59 cfr. Omero, Odissea, IV, 221. 60 cfr. Giamblico, op. cit, pp. 257-261. 61 cfr. L. Geymonat, op. cit., pp. 317-318. 62 cfr. M. Vegetti, Il mondo del numero: Filolao di Crotone, in L. Geymonat, op. cit., pp. 73-78. 63 cfr. G. Cosmacini, op. cit., p. 70.

Anteprima della Tesi di Paolo Milanesi

Anteprima della tesi: Aspetti e momenti del pensiero medico antico e medievale con particolare riguardo ai Consilia ed ai Regimina, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paolo Milanesi Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2662 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.