Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La villa dell'Ambrogiana e i Lorena

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 La villa in epoca medicea Nel suo nucleo più antico ed importante, la futura residenza fu acquistata da Ferdinando I de' Medici (1549-1609) dalla famiglia degli Ambrogi, come un edificio signorile a due torri. Alcuni documenti attestano i primi interventi di riadattamento al 1574,quando si registra la presenza nella futura villa di Giovanni Antonio Dosio 3 . Ferdinando, a causa della morte del fratello Francesco, avvenuta il 12 ottobre 1587, divenne granduca il 24 del medesimo mese e dal 1587 al 1590 decise di trasformare l'edificio con un intervento radicale al termine del quale le due torri furono raddoppiate, dando alla nuova residenza granducale una struttura regolare 4 . A dimostrare che l'Ambrogiana divenne presto una delle residenze preferite dalla corte medicea vi sono alcuni documenti del periodo ferdinandeo 5 . La direzione dei lavori fu affidata all'architetto Raffaele Pagni, originario di Fiesole e funzionario della Magistratura dei Capitani di Parte Guelfa nell'Ufficio dei Fiumi. Grazie a una ricca corrispondenza, sembra che il Pagni abbia compiuto all'Ambrogiana vari sopralluoghi, ma pur non rimanendo fisso al 3 C.CONFORTI, A.FARA, L.ZANGHERI., Città ville e fortezze della Toscana nel XVIII sec., Firenze 1978, pp 20-22. Vedi anche F.BORSI, Firenze del Cinquecento, Roma, 1974, pp.314- 318. 4 In C.CRESTI, Civiltà delle ville Toscane, Pordenone, 1992, p.31, si afferma che <> . 5 Per quanto concerne la frequentazione alla villa cfr. G. ANGUILLESI, Notizie storiche dei palazzi e ville appartenenti alla Imperiale e Real Corona di Toscana, Pisa 1815, p.151. Si afferma che << il Granduca erasi partito da Firenze con Gran Comitiva il di 29 marzo 1588, ed essendosi fermato tutto il 30 alla Villa dell'Ambrogiana si pose nuovamente in viaggio la mattina del di 31 dell'indicato mese di marzo. Questo per fare la cerimonia di incoronazione a Sovrano a Pisa>>.

Anteprima della Tesi di Alessandro Alderighi

Anteprima della tesi: La villa dell'Ambrogiana e i Lorena, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Alessandro Alderighi Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1138 click dal 06/07/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.