Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il capitalismo italiano negli anni Novanta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Lo Sme aveva tre obiettivi fondamentali: - stabilizzare i tassi di cambio per correggere l'instabilità esistente; - ridurre l'inflazione; - preparare, mediante la cooperazione, l'unificazione monetaria europea. Gli elementi basilari di questo Sistema erano tre: - L'European currency unit (ecu): si trattava di una moneta composta, o paniere di monete, formata da percentuali determinate da ognuna delle monete partecipanti stabilite in funzione dell'apporto del relativo Paese alla Comunità ed agli scambi comunitari. Il valore del paniere si calcolava moltiplicando il peso attribuito ad ogni moneta per il suo tasso di cambio rispetto all'ecu. È una moneta che si utilizzava concretamente per specificare il bilancio comunitario, non essendo moneta di corso legale. Serviva come mezzo di pagamento e riserva delle banche centrali.

Anteprima della Tesi di Emanuele Di Giorgi

Anteprima della tesi: Il capitalismo italiano negli anni Novanta, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Emanuele Di Giorgi Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2025 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.