Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il capitalismo italiano negli anni Novanta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 imprese, caratterizzato da una notevole <> e <>, ma anche della limitata capacità di effettuare <> dimensionali. Tuttavia non tutti gli studiosi ritengono che l’assenza di rapidi processi di crescita delle Pmi sia da considerare un fattore di debolezza del nostro sistema industriale. In particolare, gli studiosi dei sistemi locali di piccola impresa, o distretti industriali, pongono l’accento sulla necessità di riferire la capacità competitiva al sistema piuttosto che alle singole imprese. Tali mutamenti delle condizioni del contesto in cui operano le imprese stanno determinando l’evoluzione interna dei sistemi nella struttura e nell’organizzazione delle relazioni di sub-fornitura, di gestione del magazzino, dell’approvvigionamento, della raccolta degli ordini, delle attività di marketing, ecc. Partendo da tali premesse, l’oggetto e compito di questo lavoro è di individuare, all’interno del panorama italiano, i <> alla luce degli eventi epocali che hanno attraversato il nostro Paese e di analizzare la loro capacità di competere con le altre aziende in un mercato sempre più globale. Questa tesi è stata articolata in tre capitoli. Il primo è suddiviso a sua volta in tre paragrafi, dedicati al Sistema monetario europeo (Sme), alle privatizzazioni ed all’ingresso dell’Italia in Europa con l’adozione dell’euro.

Anteprima della Tesi di Emanuele Di Giorgi

Anteprima della tesi: Il capitalismo italiano negli anni Novanta, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Emanuele Di Giorgi Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2026 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.