Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La certificazione di qualità del travertino romano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione. Finalità del lavoro. ii marmi; all’estero tuttavia la pietra viene denominata in alcuni capitolati “Marmo Travertino”, intendendosi per travertino il nome di origine “Tiburtinus - Tivoli”. Come materiale strutturale delle costruzioni del passato o come materiale di rivestimento e di pavimentazione anche dei più significativi edifici dei giorni nostri, il travertino ha sempre donato splendore all’architettura ufficiale e celebrativa. I materiali lapidei in generale, ed il travertino in particolare, rispondono puntualmente a necessità di non provvisorietà ed a quel bisogno di autentico calore e bellezza. Per i suoi caratteri di varietà di trama, di grana, di venatura, di disegno, di sfumature, di colore e, in rapporto a questi, per i diversi modi di lavorazione e finitura superficiale, esso si presta allo stesso modo sia per decorazioni importanti che per ornamenti più semplici e familiari. I pregi del travertino romano risiedono, in particolare, proprio nel buon livello di prestazioni fisico-meccaniche che lo rendono un materiale di grande versatilità. Comunque, un discorso strettamente tecnico su questo materiale non può trascurare quelle prerogative che affascinano l’uomo di oggi come quello del passato e che hanno reso e rendono il travertino uno dei materiali lapidei più pregiati ed apprezzati del mondo: la bellezza in assoluto ed il modo in cui asseconda la ricerca espressiva di chi lo utilizza. Le prospettive di sviluppo del suo impiego sono oggi orientate in modo da comprendere quella che comunemente viene chiamata architettura minore o architettura di tessuto. Un aspetto particolare della competizione tra materiali da rivestimento è rappresentato dal comportamento dei produttori di materiali ceramici, i quali, per rispondere a una aspirazione del mercato, tendono sempre più a incrementare l’imitazione delle superfici lapidee.

Anteprima della Tesi di Christian Cotognini

Anteprima della tesi: La certificazione di qualità del travertino romano, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Christian Cotognini Contatta »

Composta da 325 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3389 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.