Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunione dei beni: dalla primitiva comunità cristiana al mercato economico e all'Economia di Comunione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo primo 6 CAPITOLO PRIMO L’uso dei beni alla luce del Regno «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione… Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!» Lc 17,21 Come primo passo di questo lavoro, cercherò di delineare i punti essenziali del pensiero di Gesù sull’uso dei beni. Nelle parole del Maestro, infatti, non si trovano diretti riferimenti ad una sistematica pratica di comunione dei beni. Questa si definirà in maniera organizzata solo nella prima comunità di Gerusalemme, come conseguenza del modo di usare i beni che Gesù aveva insegnato ai suoi discepoli. Ma addentriamoci ora nella vita e nel pensiero di Gesù di Nazareth.

Anteprima della Tesi di Francesco Tortorella

Anteprima della tesi: La comunione dei beni: dalla primitiva comunità cristiana al mercato economico e all'Economia di Comunione, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Teologia

Autore: Francesco Tortorella Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5714 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.