Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La politica legislativa di Federico II

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 comunemente delle Assise. Con questa parola solevano designarsi i parlamenti dello Stato feudale, ai quali partecipavano, oltre ai signori feudali, i grandi ecclesiastici e i rappresentanti delle città: per deduzione, Assise si sarebbero dette anche le leggi promulgate in questi parlamenti: sembra infatti che Ruggero II abbia colto l’occasione di un Parlamento generale ( o Curia ) celebratosi in Ariano di Puglia in quell’anno, per pubblicare le sue leggi. Si usa il termine pubblicare per lasciare intendere con esso, come le suddette leggi venissero in quell’occasione annunciate e rese note, e non certo fatte oggetto di alcuna pubblica discussione, perché non sembra che nello Stato normanno, fortemente accentrato, potesse trovar posto un’assemblea che discutesse la volontà del sovrano. Delle sue norme, alcune erano state composte direttamente dal sovrano, ed altre, che preesistevano, semplicemente promulgate. Queste ultime sono infatti nella maggior parte frammenti o

Anteprima della Tesi di Giovanni Lavecchia

Anteprima della tesi: La politica legislativa di Federico II, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Lavecchia Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4239 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.