Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nuova disciplina delle invenzioni dei pubblici ricercatori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 § 6. - Le nuove politiche a favore del trasferimento tecnologico Preso atto di questa realtà di base del trasferimento tecnologico da università EPR a industria, occorre tener conto che si è manifestata in tutto il mondo, a partire dagli Stati Uniti, una tendenza ad ampliare i possibili strumenti di trasferimento tecnologico tra la ricerca finanziata pubblicamente e il sistema industriale, non ritenendosi più sufficienti gli ordinari strumenti di comunicazione. Un primo motivo di questa spinta va ricercato nella scarsità crescente di risorse pubbliche da destinare alle università e agli altri e.p.r. e nella necessità di cercare dei canali di autofinanziamento 16 . Un secondo motivo deve rintracciarsi nella volontà di alcuni attori politici di incentivare un uso industriale e produttivo della ricerca degli e.p.r. 17 . Occorrevano dunque nuovi canali di trasferimento delle conoscenze, da affiancare a quelli tradizionali, che tendessero alla “innovazione dell’esistente” e alla “nascita di nuove realtà” 18 . Ecco che l’attività di brevettazione degli e.p.r. non rimane più sullo sfondo ma diventa lo strumento con il quale, attraverso contratti di licenza e concessione, gli e.p.r. trasferiscono la propria tecnologia all’industria. Ma vi è di più: le conoscenze maturate in ambito di ricerca pubblica possono trovare sviluppi nella creazione di imprese “start up” o “spin off”, attraverso le quali la ricerca pubblica viene “spinta fuori” nel sistema industriale. L’argomento è di stretto interesse economico-aziendale e in parte esula da una tesi di contenuto giuridico; tuttavia esso offre una precisa indicazione di quello che può ritenersi a livello mondiale un obiettivo dei legislatori contemporanei, quello di ottenere la massima efficienza nel trasferimento delle conoscenze tra la ricerca pubblica e il sistema delle imprese, al fine di 16 DI CATALDO, Le invenzioni delle università. Regole di attribuzione dei diritti, regole di distribuzione dei proventi e strumenti per il trasferimento effettivo delle invenzioni al sistema delle imprese, in Riv. Dir. Ind., 2002, pag 337-353 17 CESARONI, PICCALUGA, Patenting Activity of european universities, in SPRU NPR net Conference, Brighton 21- 23 March 2002 18 FESTINESE , Università e trasferimento tecnologico, in Meridione, fasc. 1, 2002

Anteprima della Tesi di Paolo Maddaloni

Anteprima della tesi: La nuova disciplina delle invenzioni dei pubblici ricercatori, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Paolo Maddaloni Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1660 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.