Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione dei modelli organizzativi per l'assistenza infermieristica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 rappresentare, nel modo più appropriato, la realtà, anche se non possono essere riconosciuti come la realtà stessa, che appare nelle organizzazioni ben più complessa di qualsiasi modello. Ciò nonostante, essi sono utili per la comprensione e interpretazione dei fenomeni della realtà perché offrono la rappresentazione astratta di come potrebbe essere un’organizzazione. La mia analisi è partita da Florence Nightingale (1869) che considera l’assistenza infermieristica di tipo professionale, cioè basata sull’assegnazione a un singolo infermiere “ben preparato”di un gruppo di pazienti in cui lo stesso si occupava complessivamente dei problemi relativi alla salute e all’igiene e forniva supporto alla famiglia. L’era post Nightingale porta all’affermazione di un un nursing che persegue un modello industriale: crolla l’assistenza fornita a gruppi di persone per consolidarsi nello svolgimento dei “giri” (modello tecnico). Il compito o il giro diventa anche un modo per contenere l’ansia degli infermieri, incapaci di far fronte alle difficoltà del lavoro in organizzazioni vaste e fortemente burocratizzate e con lo stress derivante dall’impossibilità di occuparsi della totalità degli ammalati e dei loro bisogni assistenziali, gli infermieri rispondono con la suddivisione degli aspetti dell’assistenza al paziente in frammenti più facilmente gestibili; questo comporta anche insoddisfazione sia nella persona, sia nell’infermiere; entrambi si sentono inseriti in un processo “disumano”. Completare il compito da svolgere non rimuove il senso di fallimento dell’infermiere, che si rende conto di come molta assistenza se pur necessaria non viene fornita, mentre

Anteprima della Tesi di Andrea Tramacere

Anteprima della tesi: L'evoluzione dei modelli organizzativi per l'assistenza infermieristica, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Andrea Tramacere Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 91864 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 109 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.