Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La figura del vampiro nel teatro tra '800 e '900

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Capitolo I Origini “Il Signore soccorra chi va per le strade di notte, quando ulula il lupo, quando il topo corre a rifugiarsi nella fogna, quando tremano le foglie degli alberi, quando la luna gronda sangue. Ogni viandante può essere lo spettro del Vampiro, e tu guardati dall’incrociare il tuo sguardo col suo. Può succhiarti il sangue fino all’ultima stilla; battendo l’ali del suo mantello nero, il maledetto figlio del Demonio, che non riposa in pace nella sua tomba”. (Canto popolare della Transilvania) Definizione Chi è - o che cosa è un vampiro? E’ fondamentale dare una risposta a questa domanda, prima d’intraprendere qualsiasi studio sull’argomento. Massimo Introvigne 8 osserva come numerosi studi, che promettono di trattare di vampiri, non siano affatto fedeli al loro titolo. Essi parlano di spettri, lupi mannari, criminali necrofili che devastano le tombe e di morti che appaiono in varie forme: nessuna di queste figure corrisponde, propriamente, al vampiro. Lo studioso prosegue fornendo una sua definizione di vampiro, atta a restringere il campo d’indagine sull’argomento. Egli definisce il vampiro “una persona umana morta, che appare ai viventi col suo corpo, e si sostiene con il loro sangue” 9 . 8 Introvigne, Massimo, La stirpe di Dracula: indagine sul vampirismo dall’antichità ai nostri giorni, Milano : Mondadori, 1997, pp.13-14 9 ibid., p.15

Anteprima della Tesi di Federica Soprani

Anteprima della tesi: La figura del vampiro nel teatro tra '800 e '900, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Federica Soprani Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5037 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.