Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La conciliazione lavoro-famiglia in Italia e in Europa: buone pratiche aziendali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 • il terzo è che il tema della conciliazione non è una questione “privata” fra imprese e lavoratori, ma un problema che coinvolge il sistema sociale nel suo complesso; • il quarto è la necessità di tenere insieme dimensione globale e dimensione territoriale, politiche nazionali e politiche locali. In particolare, è necessario assumere, come opzione strategica, la relazione tra le politiche di valorizzazione delle competenze delle donne e le politiche di riconciliazione tra tempi del lavoro e tempi della famiglia. Le due aree non possono essere separate altrimenti si corre il rischio di una forte differenziazione tra donne, in particolare tra le giovani altamente qualificate e ricercate dalle aziende, ma penalizzate nel loro desiderio e nella loro pratica di maternità, e le donne più adulte, penalizzate e spesso anche espulse dal mercato del lavoro proprio per le loro responsabilità familiari. In effetti, anche se si prende come fattore di spinta il fenomeno di progressiva femminilizzazione del mondo del lavoro, si deve riconoscere che è un processo in atto, che non necessariamente e non automaticamente è e sarà favorevole alle donne, e che comunque vede ancora un forte supremazia maschile nel divario di genere nella partecipazione e nell’occupazione. Lo scarto e la contraddizione stanno nel fatto che al riconoscimento e alla valorizzazione delle competenze femminili non corrisponde il riconoscimento e la valorizzazione dei soggetti femminili, che vengono respinti in quanto portatori di vincoli derivati dalle responsabilità familiari, come la maternità, la cura dei figli, la cura degli anziani, la cura della casa.

Anteprima della Tesi di Gabriele Crepaldi

Anteprima della tesi: La conciliazione lavoro-famiglia in Italia e in Europa: buone pratiche aziendali, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gabriele Crepaldi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22224 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 100 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.