Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La conciliazione lavoro-famiglia in Italia e in Europa: buone pratiche aziendali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 corrispondono figli più colpiti. E’ importante sottolineare però come l’età di uscita dei giovani dalla famiglia di origine sia diversa nei paesi europei, raramente infatti si trovano giovani oltre i venti anni che vivono ancora all’interno della famiglia di origine in alcuni dei paesi europei. Secondo l’indagine europea sulle famiglie, nel 1994 oltre il 77% dei giovani italiani da 20 a 29 anni viveva ancora con i genitori [Gallie e Paugam 2000]. Sono situazioni impensabili nei paesi dell’Europa centro-settentrionale, ove la percentuale di ventenni che vivono in famiglia supera di poco il 16% in Danimarca, il 29% in Olanda e il 32% in Gran Bretagna, e non raggiunge il 36% in Germania e il 40% in Francia. Solo gli altri paesi dell’Europa meridionale si avvicinano all’Italia, dal 72% della Spagna al 57% della Grecia. Ancora più forti sono le differenze se si considerano solo i giovani da 25 a 29 anni. I giovani in cerca di prima occupazione, che costituiscono la grande maggioranza delle persone in cerca di lavoro nei paesi mediterranei e soprattutto in Italia, vivono in famiglia, all’interno della quale trovano un sostegno nei redditi dei capifamiglia, che in questi paesi sono relativamente poco disoccupati. Viceversa, nei paesi dell’Europa centro-settentrionale (Germania, Danimarca, Gran Bretagna, Olanda) la gran maggioranza delle persone in cerca di lavoro è composta da maschi adulti e disoccupati dopo aver perso un lavoro, che risultano essere ovviamente per lo più capifamiglia e per lo più sono assistiti da buone indennità di disoccupazione.

Anteprima della Tesi di Gabriele Crepaldi

Anteprima della tesi: La conciliazione lavoro-famiglia in Italia e in Europa: buone pratiche aziendali, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gabriele Crepaldi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22225 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 100 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.