Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo sostenibile e strategia del valore delle aziende di tour operating

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 in villaggio, settore in cui i Viaggi del Ventaglio ha raggiunto la leadership, ed il prodotto crociera, dove primeggia la Costa Crociera. 9 Come ci suggerisce il Peroni, esistono due scuole di pensiero riguardanti la natura funzionale dell’attività dei tour operator. Secondo una prima concezione il T.O. ( tour operator) figura come impresa di trasformazione che si serve della materia prima( fattori di attrattiva) per costruire un nuovo prodotto non solo sommando i semplici servizi di base. Una corrente di pensiero opposta, invece , vede il T.O. come un grossista di un prodotto già esistente; la sua attività sarebbe quindi quella di un’acquisizione di massa dei servizi turistici di base e di una semplice sommatoria dei vari elementi tale da formare il package. In questo caso ci troveremmo di fronte ad un nuovo tipo di impresa chiamato tour wholesaler. L’attività del tour operator non è certo priva di rischi. Organizzando professionalmente vacanze secondo una logica industriale, può incorrere nel rischio generale d’impresa data la possibilità di non incontrare i gusti del mercato a cui si rivolge. Inoltre la produzione e l’organizzazione dei prodotti turistici avviene attraverso contratti a diverso livello di rischio( allotment vuoto per pieno, allotment parzialmente garantito o non garantito, gestione diretta di strutture ricettive,ecc.) stipulati con i fornitori. Perciò il controllo del rischio è basato sulla capacità di prendere le giuste decisioni ed adottare le adeguate strategie dal punto di vista qualitativo, quantitativo e di assemblaggio, in funzione delle previsioni di vendita. 9 Scotti 2001-Il sistema dell’intermediazione e della distribuzione turistica – in IX rapporto sul turismo italiano, il Sole 24 Ore.

Anteprima della Tesi di Marco Giovidelli

Anteprima della tesi: Sviluppo sostenibile e strategia del valore delle aziende di tour operating, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Giovidelli Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4480 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.