Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I gastrinomi duodenali: nuovo approccio diagnostico e terapeutico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Nel caso di gastrinomi sporadici, l’analisi del DNA tumorale, tramite PCR ha riscontrato vari tipi di mutazione: nonsenso, dissenso e delezioni. Per capire gli effetti clinici di tali mutazioni i pazienti con gastrinoma biologicamente attivo sono stati divisi in 2 gruppi, quelli con mutazione del gene MEN1 e quelli senza 11 : Non ci sono state significative differenze. Nei pazienti con gastrinomi ereditari si è riscontrato nel 75-95% dei casi una mutazione sul gene MEN1 al 9 esone. Nei gastrinomi sporadici invece sono stati elaborate due ipotesi una che prevede una mutazione somatica di un Tumor suppressor gene, e un'altra la rottura di un allele. La maggior parte delle mutazioni nei gastrinomi sporadici sono state localizzate al 5’ end della regione codificante. Negli esoni 2-3, che corrispondono agli amminoacidi 66-133, si sono ritrovate il 64% delle mutazioni. Invece, le mutazioni dei pazienti con MEN1 sono distribuite, piuttosto

Anteprima della Tesi di Giuseppe Quarto

Anteprima della tesi: I gastrinomi duodenali: nuovo approccio diagnostico e terapeutico, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Giuseppe Quarto Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2359 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.