Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Formazione e contratto di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 discrezionalità del legislatore, con l’unico vincolo di funzionalizzare le proprie scelte alla promozione 15 della formazione e dell’elevazione professionale. Sotto il profilo soggettivo, l’enunciato costituzionale individua come soggetto obbligato la “Repubblica” e come destinatari i “lavoratori”; si pone così il problema della individuazione di “chi sia obbligato verso chi” 16 . Sul versante passivo, si ritiene che la dizione Repubblica, anziché Stato, sia stata preferita dal costituente soprattutto in riferimento all’art. 117 Cost., che ha attribuito alle Regioni un’autonomia normativa in tema di istruzione artigiana e professionale, nell’ambito dei principi fondamentali stabiliti dalle leggi nazionali 17 . Alla luce dell’art. 117 si comprende, quindi, la scelta costituzionale di affidare la “cura”, non già solo allo Stato come apparato centralizzato di governo, bensì alla Repubblica, da intendersi come stato - ordinamento in tutte le sue articolazioni 18 . Alla realizzazione del programma costituzionale possono sicuramente concorrere anche i privati e gli enti di diritto privato. Tuttavia l’obbligo costituzionale di darvi attuazione è posto esclusivamente a carico dei soggetti pubblici nei quali si articola 15 Il termine è impiegato nell’art.1 della “Legge quadro sulla formazione professionale” (l. 21dicembre 1978, n. 845). 16 Garofalo, Formazione e lavoro, cit., p.103, passim. 17 Cfr. Napoli, Il 2° comma, cit., spec. 22. Secondo l’Autore, il termine Repubblica, da un lato, consente un coinvolgimento degli enti locali, ai quali si deve storicamente il primo intervento pubblico in questa materia e dall’altro, postula una riserva di corresponsabilità dei lavoratori organizzati, ove si tenga conto del ruolo costituzionale attribuito al sindacato nell’art. 39 Costituzione. 18 In questo senso Merusi, Commento all’art. 9 Cost., in Branca (a cura di) Commentario alla Costituzione, 1975, p.439.; contra Mastropasqua, Cultura e scuola nel sistema costituzionale italiano, Milano, 1980, p. 4 ss. e Labriola, Libertà di scienza e promozione della ricerca, Padova, 1979, p.81 e ss., i quali sostengono che il termine Repubblica vada inteso nel senso di stato-persona.

Anteprima della Tesi di Isabella D'ercole

Anteprima della tesi: Formazione e contratto di lavoro, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Isabella D'ercole Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6157 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.