Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I diritti sociali nel settore sanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 ai poveri o la successiva tutela sociale a gruppi marginali della popolazione attiva. Il principio assicurativo infatti, riscuotendo contributi differenziati e garantendo prestazioni differenziate, consente in linea di massima di aiutare gli assicurati a conservare l’abituale tenore di vita pur in condizioni particolari. In Germania l’assicurazione sociale contribuì indirettamente ad un miglioramento dell’assistenza ai poveri. Il passaggio graduale – quantunque, prima del 1914, non generale – dalla vecchia assistenza repressiva dei poveri alla moderna assistenza sociale ebbe come risultato la maggiore diffusione dei servizi sociali 25 . La conseguenza dell’industrializzazione capitalistica e del passaggio alla politica di massa fu così la ricerca di nuove strade per l’integrazione dei lavoratori e per la limitazione dei conflitti di classe che minavano l’ordine costituito. Si invitava quindi lo Stato a non proteggere solo la proprietà e l’ordine sociale, ma anche ad elevare materialmente e moralmente le classi inferiori con vaste riforme sociali. Nella Repubblica di Weimar 26 , l’assistenza, inizialmente considerata soprattutto un fenomeno transitorio dipendente dalla guerra, divenne sempre più “uno strumento universale per la sicurezza dell’esistenza materiale” di gruppi sempre maggiori della popolazione anche se a livelli minimi. Ma eccezionale risulta, nella Costituzione di Weimar del 1919, l’ampliamento del tradizionale catalogo liberale dei diritti fondamentali dell’individuo, con l’aggiunta, fra essi, dei diritti sociali, nella seconda parte della carta dedicata ai “diritti e doveri fondamentali dei tedeschi”. In parte, ciò avvenne come risposta 25 Cfr. G. RITTER, Der Sozialstaat…, cit., pag. 95. 26 Sulla Costituzione di Weimar cfr. in particolare O. KIRCHHEIMER, Costituzione senza sovrano. Saggi di teoria politica e costituzionale, introduzione e cura di A. Bolaffi, Bari, 1982, spec. pagg. 45-83, nonché la classica opera di C. SCHMITT, Verfassungslehre, cit., pagg. 41-57).

Anteprima della Tesi di Tommaso Ajello

Anteprima della tesi: I diritti sociali nel settore sanitario, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Tommaso Ajello Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6117 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.