Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Immigrazione e formazione: i percorsi di inserimento professionale degli immigrati nell'area romana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 dall’Eritrea e dall’Est Europeo 12 . Al di là delle presenze attuali bisogna sottolineare la ricchezza della storia migratoria del nostro Paese già prima degli anni Settanta, di cui le numerose minoranze linguistiche tutt’oggi presenti sono la testimonianza. Le comunità tedescofone dell’Alto Adige, quelle albanesi e grecofone del Meridione e della Sicilia, il nucleo catalano di Alghero, i serbo-croati del Molise, i franco-provenzali della Puglia, testimoniano la natura aperta della nostra società e la sua capacità, almeno in passato, di assimilare e di integrare quanti giungevano nella penisola 13 . In Portogallo gli immigrati presenti sono in gran parte originari dei paesi che avevano relazioni di tipo coloniale: Angola, Mozambico, Capoverde, Guinea. La loro occupazione prevalente è quella legata all’edilizia urbana, settore in cui è molto diffuso il lavoro senza norme contrattuali e con salari bassi. Le donne sono occupate nei servizi domestici o in attività di ambulantato in strada. Un’attività diffusa tra gli immigrati è la ristorazione in esercizi privati 14 . La situazione spagnola è caratterizzata da un’alta concentrazione di immigrati nelle grandi aree metropolitane, provenienti soprattutto dal Nord Africa e dall’America Latina. Gli africani sono occupati prevalentemente nei settori dell' agricoltura o dell’ edilizia. I latino-americani sono di solito più qualificati e svolgono mansioni diverse. Negli ultimi anni si è insediata una consistente componente polacca, che costituisce oggi il 50% 12 Cfr. Carchedi F. (a cura di), Op. cit., pp. 25-26. 13 Cfr. Bonifazi C., Op. cit., p.85. 14 Cfr. Carchedi F. (a cura di), Op. cit., pp. 27-28.

Anteprima della Tesi di Claudia Antonini

Anteprima della tesi: Immigrazione e formazione: i percorsi di inserimento professionale degli immigrati nell'area romana, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Claudia Antonini Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6400 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.